Who We Are


TOGETHER FOR THE COMMUNITY, SOCIAL CHANGE AND THE COMMON GOOD.

Studenti, attivisti, insegnanti, artisti e singoli cittadini prendono parte al progetto contribuendo attivamente alla costruzione e la riuscita di Talking Hands.

 

Marzia Camerin

Marzia Camerin

Nata a Vittorio Veneto nel 1989. Ha frequentato l'Istituto d'Arte Bruno Munari di Vittorio Veneto per poi laurearsi in fashion design alla NABA di Milano. Frequenta il corso di laurea magistrale in moda e arti visive presso lo IUAV di Venezia. Realizza una sua personale collezione di calzini stampati e collabora al progetto Talking Hands dal 2019.

Sanryo Cissey

Sanryo Cissey

Nato in Gambia nel 1981, risiede in Italia dal 2015. Papà di cinque bambini nella vita ha fatto il sarto, il camionista, e il contadino. Ha partecipato alla nascita del progetto Talking Hands e attualmente è uno dei referenti dell'atelier di sartoria, dove le sue mansioni spaziano dalla concezione, il taglio e la confezione dei prodotti tessili.
Seiba Cissey

Seiba Cissey

Nato in Gambia nel 1990, risiede in Italia dal 2015. Ha partecipato alla nascita del progetto Talking Hands e attualmente fa il bracciante agricolo a Foggia. Seiba si è occupato di diversi ambiti disciplinari dando prova di un'estrema versatilità, dotato di molte competenze tecniche è capace di mescolare le abilità artigiane. A lungo è stato uno dei referenti dell'atelier.
Alagie Dampha

Alagie Dampha

Nato in Gambia nel 1995, risiede in Italia dal 2016. Alagie è un abilissimo ricamatore, tecnica che gli è stata tramandata dalla nonna nel paese di origine. Oltre ad aver realizzato numerose opere a ricamo: cuscini, giacche, corredi, arazzi e tappeti si è sempre dimostrato disponibile a condividere e insegnare la sua arte ai compagni. 
Sheriffo Darboe

Sheriffo Darboe

Nato in Gambia nel 1993, risiede in Italia dal 2016. Prende parte al gruppo che ha inaugurato le attività di Talking Hands. In questi anni ha preso parte all'atelier di product design ma ha dato prova di estrema versatilità misurandosi all'interno di diversi ambiti disciplinari.E' Sheriffo Darboe l'artista che ha realizzato molti dei motivi grafici che hanno caratterizzato la collezione "Rifùgiati" e partecipato alla realizzazione di "Woven Stories".
Ousman Janko

Ousman Janko

Nato a Jakounda in Gambia nel 1996, risiede in Italia dal 2015. Un riferimento per tutta la comunità di ragazzi che gravita a Talking Hands. Ha in più occasioni dato prova di possedere un forte senso di appartenenza alla comunità . Si occupa di diverse mansioni che spaziano dalla meccanica alla falegnameria occupandosi anche dell'orto condiviso e di cucina.
Ansumana Kinteh

Ansumana Kinteh

Nato in Gambia il 1999, risiede in Italia dal 2016. Ha partecipato all'esperienza di Riace con Mimmo Lucano e si è trasferito a Treviso nel 2018. Nel paese di origine ha frequentato il liceo inglese a Banjul e non appena arrivato in Italia ripreso il suo percorso di studi presso il Centro per l’Istruzione per gli Adulti (CPIA). Dal suo arrivo prende parte alle attività dell'atelier di sartoria, mestiere che ha imparato in Gambia.
Anthony Knight

Anthony Knight

Anthony Knight, designer patternmaker di origine jamaicana. E’ nato e cresciuto a Londra dove ha studiato Design della Moda presso il Southgate Technical College, successivamente al London College of Fashion. Ha avuto occasione di collaborare con la Central St. Martins School of Art, il Middlesex Polytechnic e con firme internazionali come Clavin Klein, Moschino e la sartoria Victor Edelstein. Dal 2005 insegna modellistica al corso di laurea in Design della Moda dello IUAV di Venezia.

Yankuba Manneh

Yankuba Manneh

Nato in Gambia nel 1987, risiede in Italia dal 2016. Ha partecipato alla nascita del progetto Talking Hands diventando uno dei riferimenti del progetto. Nel biennio 2016-2017 ha  collaborato alla realizzazione di corsi di ginnastica mattutini organizzati nella palestra popolare Hurricane. Yankuba ha preso parte alle attività dell'atelier di product design ma si è sempre reso disponibile per l'organizzazione delle attività, dell'accoglienza e la gestione del banco alimentare.
Lauren McCarthy

Lauren McCarthy

Lauren è un'attivista australiana, studentessa dotata di una personalità creativa. Sta completando un Master in Sviluppo della comunità internazionale conducendo una ricerca sul campo presso Talking Hands. Lauren ha lavorato nell'insediamento dei rifugiati e nel campo della salute mentale in Australia. Collabora al marketing e nella comunicazione del progetto, nonché nella comunicazione dell'impatto sociale. Lauren è appassionata di ricerca sui processi partecipativi.
Linda Pistrelli

Linda Pistrelli

Nata a Porto Alegre in Brasile nel 1961, si laurea in Lingue a letteratura straniera con un a tesi in filologia romanza e proseguito con un dottorato sull'Estridentismo, movimento artistico di avanguardia interdisciplinare nato in Messico nel1921 e composto da poeti, scrittori, musicisti e pittori. Ha vissuto in Colombia, Venezuela e Messico per poi appoggiare le valigie in Italia, dove tutt'oggi risiede. Linda è traduttrice dal portoghese e lo spagnolo, volontaria di Auser Cittadini del Mondo, è grazie a lei che ha preso il via la scuola d'italiano in atelier.

Lamin Seidy

Lamin Seidy

Nato in Gambia nel 1998, risiede in Italia dal 2016. In africa ha fatto il tassista, il commerciante e il sarto dall'età di 15 anni.
Ha iniziato a partecipare alle attività di sartoria nel 2018 diventando uno dei referenti dell'atelier, all'interno del quale si occupa del taglio e la confezione dei capi d'abbigliamento. Oltre a collaborare attivamente alla realizzazione delle collezioni "Mixité by Talking Hands" ama modificare, adattare e riparare abiti e capi di abbigliamento per se stesso e gli amici.
Lamin Senghore

Lamin Senghore

Lamin Senghore nato in Gambia nel 1989, risiede in Italia dal 2016.
Nel contesto di Talking Hands, Lamin ha svolto l'attività di falegname specializzato, mestiere che esercitava anche in Africa e ora in Italia per conto di una ditta specializzata. Nel corso della sua attività ha svolto anche la mansione di coordinatore delle attività connesse all’atelier di product design. Certamente una figura carismatica e di riferimento per il gruppo di lavoro.
Kebba Sillah

Kebba Sillah

Nato in Gambia nel 1981 risiede in Italia dal 2016. Kebba ha preso parte alla nascita del progetto Talking Hands all'interno del quale ha svolto mansioni in diversi ambiti disciplinari, ha contribuito significativamente anche all'organizzazione dell'atelier facendosi carico dell'inventario dei materiali, della redazione dei bilanci partecipativi e di svolgere anche il compito di mediatore nel corso degli incontri d'avanzamento. Una delle persone a cui va riconosciuto il merito di aver avuto un ruolo fondamentale all'avvio delle attività. Attualmente lavora per un'azienda locale.

Monica Tarzariol

Monica Tarzariol

Nata a Vittorio Veneto nel 1997. Ha frequentato un corso di modellistica presso l'Istituto Europeo di Design a Venezia. Attualmente studia design della moda allo Iuav. Ha iniziato a collaborare con l'atelier di sartoria nell'estate del 2019 e si occupa principalmente del taglio e la rifinitura dei capi.

Yara Toriello

Yara Toriello

Nata a Treviso nel 1990, è avvocato dal 2017 e risiede a Milano dove lavora in uno studio  specializzato in Diritto della Proprietà Intellettuale. Questo lavoro le ha permesso di coniugare la professione alla sua passione per la moda. Fornisce assitenza legale al progetto Talking Hands dal 2018.

Zoe Toriello

Zoe Toriello

Nata a Montebelluna (TV) nel 1994 all'età di 18 anni ha fatto le valigie ed è partita in un'avventurosa deriva che deve ancora finire: Copenhagen, Singapore, Lisbona, per fermarsi a Parigi dove attualmente risiede. La sua più grande qualità è la flessibilità, in una settimana infatti può passare da fare la volontaria in un orfanatrofio in India a lavorare per una prestigiosa griffe della moda. Ama la cucina e per Talking Hands è amministratrice del profilo Instagram.

Lamin Touray

Lamin Touray

Nato in Gambia nel 1986, risiede in Italia dal 2015. Prende parte alle attività del progetto Talking Hands a partire dal 2017 dove partecipa all'atelier di Product design. Abile artigiano specializzato nella forgiatura di ferri battuti artistici è Lamin il referente nel gruppo di lavoro ad aver lavorato assieme allo Studio Zanellato Bortotto alla realizzazione della collezione Woven Stories.
Fabrizio Urettini

Fabrizio Urettini

Nato a Treviso nel 1972.
Attivista e art director, il suo territorio di indagine spazia dall’ideazione dell’immagine per aziende, pubbliche e private, alla curatela e comunicazione di compagne sociali, eventi culturali e mostre. Fondatore dello “Spazio XYZ“ (2008-2012), spazio espositivo plurale dedicato alle diverse forme espressive delle arti applicate, vanta oltre 40 progetti espositivi sviluppati tramite collaborazioni con designer, illustratori e fotografi internazionali. Dal 2016 è il fondatore di “Talking Hands. Con le mani mi racconto”.

Studio Zanellato/Bortotto

Studio Zanellato/Bortotto

Giorgia Zanellato (Venezia, 1987) e Daniele Bortotto (Pordenone, 1988), designer, studiano entrambi Industrial Design allo IUAV di Venezia e condividono la formazione all'ECAL di Losanna (Svizzera) con un Master in Product Design.
Collaborano con numerosi marchi italiani e internazionali tra i quali: Moroso, Rubelli, Cappellini, Cedit, Louis Vuitton, Galleria Luisa delle Piane, The Gallery Bruxelles. 
Le loro opere sono state esposte all'interno di gallerie e musei come: MAXXI, Roma; Triennale Design Museum; e la Somerset House a Londra.

Annaclara Zambon

Annaclara Zambon

Nata in Agentina da genitori emigrati italiani che per nostalgia decisero di ritornare indietro, occasione nella quale ha avuto il privilegio di tornare in Italia attraversando l'Atlantico a bordo di uno degli ultimi piroscafi a partire dal porto di Buenos Aires. Oggi insegna moda al Liceo Artistico Bruno Munari di Vittorio Veneto, oltre a produrre una sua collezione personale di sciarpe e stole, eccelle nel lavoro di tessitura della lana, sua grande passione e la reinterpretazione del tessuto nel campo delle arti plastiche.

Matteo Zorzenoni

Matteo Zorzenoni

Nasce a Treviso nel 1978. Considerato uno dei più promettenti designer italiani della sua generazione, concentra la sua ricerca sul continuo studio dei materiali e sulla scoperta delle loro inaspettate potenzialità.
I suoi progetti sono stati selezionati per alcune tra le più importanti realtà museali ed espositive tra cui il Maxxi di Roma, la Triennale di Milano, il London Design Festival, la Biennale Di Architettura di Venezia e il Centre Pompidou.